Progetto in Medical Humanities e Medicina Narrativa, finalizzato a raccontare storie ed esperienze di malattia in luoghi di cura attraverso l’arte.

La premessa

"Considerando quanto sia comune la malattia, di quali proporzioni il mutamento spirituale che essa produce, quanto stupefacenti, allorché le luci della salute si spengono, i territori vergini che allora si schiudono, [...] appare davvero strano – scriveva Virginia Woolf – che la malattia non figuri insieme all’amore, alle battaglie e alla gelosia tra i temi principali della letteratura" (Sulla Malattia, 1930)

In effetti quell'insorta alterazione organica o funzionale che chiamiamo malattia è una delle esperienze più significative della vita di un essere umano. Eppure sembra doversi confinare fra le pareti degli ospedali, come se non avesse cittadinanza altrove, e allo stesso tempo pare che la medicina abbia svuotato la malattia da ogni altra risonanza non specificamente medica. Come se fosse possibile scindere l'uomo-malato dall'uomo-e-basta. Sebbene la tecnologia e l'iperspecializzazione della scienza medica rappresentino oggi una risorsa feconda, il processo di "cura" di una persona, di quella particolare persona, non può non passare per la complessità tutta dell'essere umano. E la produzione artistica, per sua natura, sa raccogliere bene questa complessità.

Il progetto

Ogni struttura sanitaria dovrebbe assumere l'impegno di accogliere il malato in uno spazio (fisico e umano) dove la dimensione personale degli individui venga rispettata e valorizzata. A questo scopo la Casa di Cura "Di Lorenzo" di Avezzano ha promosso il progetto Fragmenta Curae, finalizzato a restituire al mondo della sanità il volto dell'umanità, ossia delle singole persone che ne fanno parte, incoraggiando artisti, pazienti e professionisti della salute a raccontare l'esperienza della malattia attraverso lo strumento delle scienze umane, che da sempre costituiscono la lente di ingrandimento e la forma espressiva prediletta della dimensione della persona in quanto tale.

L'iniziativa intende dunque raccogliere testimonianze artistiche basate sul tema della sofferenza causata dalla malattia ed ispirate alla questione inerente l'umanizzazione dei luoghi di cura.

L'opera d'arte ha, in questa sede, un valore estetico, ermeneutico e terapeutico insieme.

I lavori che perverranno saranno infatti esposti e integrati nella struttura della clinica, non solo come decorazione degli spazi, ma come intervento funzionale di interpretazione del luogo di cura da parte degli autori. In questo modo la scienza medica si personalizza già a partire dallo spazio che abita, così abbellito e impreziosito.

Ma l'opera d'arte ha anche primariamente un significato terapeutico. La produzione e la fruizione artistica possono offrire una restituzione di senso. L'arte può dare voce all'esperienza profonda della sofferenza (la propria o quella dell'altro), che spesso invece resta inarticolata o muta, appiattita su una cartella clinica. E per dare voce a qualcosa o qualcuno (fosse pure sé stessi) bisogna prima saper ascoltare, capire, prendersi cura: è qui che l'arte si fa strumento di terapia e auto-terapia.

Promuovendo la collaborazione fra arte e medicina ed esplicitando la dimensione umana, talvolta subordinata al dato medicotecnico (che può rimanere sterile se disincarnato dall'umano che lo significa), il progetto vuole in definitiva far maturare una sempre più solida consapevolezza rispetto alla non scindibilità fra biologia e biografia, e una sempre più radicata sensibilità per la personalizzazione delle cure.

Il concorso

Le principali sezioni a concorso riguardano l'arte visiva e raccolgono opere pittoriche e fotografiche. Ma anche la narrazione, come prosa o poesia, rientra a pieno titolo nel progetto, sebbene in una sezione speciale.

Rappresentare o narrare l'esperienza di dolore è sempre comunque una strategia che aiuta il paziente a rimettere insieme le parti di quel sé che la malattia ha spesso prepotentemente frammentato. «Quando si è malati – scriveva la Woolf – le parole [e le immagini] sembrano possedere una qualità mistica« (ibidem), una densità, una potenza e una bellezza ancestrale, preziosissima.

Termini e modalità di presentazione

Gli artisti intenzionati a partecipare dovranno inviare entro il 28 febbraio 2018 all'indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., la scheda di adesione in formato PDF compilata in tutte le sue parti.

Quota di partecipazione

Ogni artista, indipendentemente dal numero di opere con le quali avrà intenzione di partecipare al concorso, esclusivamente per le sezioni ordinarie di Pittura e Fotografia, dovrà corrispondere all’atto dell’iscrizione una quota di partecipazione pari a € 30,00, ovvero versare la stessa per mezzo di bonifico bancario al seguente IBAN IT 12 O 08327 40440 000000000978 (c/c BCC di Roma, Agenzia di Avezzano, intestato a: Clinica Di Lorenzo), specificando nella causale del versamento il proprio nome e cognome, nonché la dicitura: quota partecipazione concorso d’arte. La partecipazione alla sezione speciale di Scrittura non prevede invece quote di partecipazione da corrispondere.

Documentazione e informazioni

Presentazione del progetto Fragmenta Curae

Bando Fragmenta Curae

Locandina

Responsabile scientifico del progetto: Dr. Alessandro Franceschini
Indirizzo organizzazione presso cui far pervenire le opere degli artisti finalisti: Casa di Cura Privata "Di Lorenzo", Via Vittorio Veneto, 37 - 67051 Avezzano (AQ) - Italia
Per info e comunicazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Cardiologia e Medicina Interna

L’area funzionale di Medicina Generale dispone di 34 p.l. accreditati, tra cui 18 di Medicina Interna e 8 di Cardiologia.
L’organico è composto da 5 medici specialisti. Vi è inoltre un'attiva collaborazione con la Scuola di Specializzazione dell’Università degli Studi de L’Aquila in Cardiologia (Direttore: Prof. M. Penco). Il reparto effettua circa 1000 ricoveri annui sia in regime di ricovero ordinario che in Day Hospital e dispone di 1 p.l. di terapia intensiva ed 1 p.l. di terapia sub-intensiva cardiologica.
L’equipe medica assicura competenze specifiche in campo internistico, cardiologico e nei vari ambiti delle specialità mediche; si avvale inoltre di collaborazioni esterne per problematiche che impongono procedure diagnostiche particolarmente sofisticate o invasive e che preludano a trattamento di alta specialità (malattie di competenza cardiochirurgica, chirurgia toracica, elettrofisiologia, ecc.).
L’organizzazione del Raggruppamento è strutturata per ottenere il massimo di efficienza e sinergia nell’impiego delle proprie competenze di diagnosi e cura e per garantire comunque una risposta clinica adeguata al singolo paziente.
L’attività di reparto è affiancata e supportata da un servizio ambulatoriale attivo tutti
i giorni e in diversi orari della giornata, al quale il paziente può accedere su prenotazione o in urgenza, in regime privato o convenzionato, scegliendo liberamente il medico al quale rivolgersi nell’ambito della stessa specialità; ciò consente il rispetto del fondamentale rapporto di fiducia medico-paziente, pur nell’ambito del lavoro di equipe degli specialisti e garantisce i benefici della continuità terapeutica. Si effettuano circa 8500 prestazioni ambulatoriali annue.
È possibile effettuare i seguenti esami: toracoscopia; broncoscopia; lavaggio broncoalveolare; puntura esplorativa pleurica; prove di funzionalità respiratoria.
Esami cardiologici: ECG e visita cardiologica; ecocardiogramma trastoracico e transesofageo; eco-stress; ergometria; monitoraggio continuo pressione arteriosa; ECG dinamico sec. Holter; ecografia vascolare; impianto e controllo Pace maker; defibrillazione elettrica.

Informativa Privacy

L’azienda comprende a pieno l'importanza che la privacy policy ha per i propri utenti, per questo in questa pagina viene descritta a pieno in riferimento al trattamento dei dati personali relativi a coloro che li conferiscano alla Casa di Cura Di Lorenzo.

COSA E' LA PRIVACY POLICY

Si tratta di un’informativa che è fornita ai sensi dell’art. 13 del Decreto Legislativo n° 196/2003 a coloro che interagiscono anche con i servizi Web della Casa di Cura. L’informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall’art. 29 della direttiva n. 95/46/CE, hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line, e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento. L’informativa è resa solo per il sito www.dilorenzo.it  e non anche per altri siti Web eventualmente consultati dall’utente tramite link.  


MODALITA’ DEL TRATTAMENTO

I dati conferiti alla Casa di Cura Di Lorenzo sono trattati principalmente con strumenti automatizzati per i soli fini indicati e per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

TITOLARE DEL TRATTAMENTO

Casa di Cura Privata Di Lorenzo s.p.a., in persona del suo legale rappresentante, con sede operativa in Avezzano, 67051 (AQ), Via Vittorio Veneto, n° 37 tel. 0863-4281 fax 0863-412446.

RESPONSABILI DEL TRATTAMENTO

Responsabile interno del trattamento è quello indicato nel DPS della Società. L’elenco aggiornato dei Responsabili del trattamento eventualmente nominati può essere richiesto scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Inoltre la Casa di Cura privata Clinica Di Lorenzo, in qualità di titolare del trattamento dei dati, al fine di migliorare il processo di cura della salute, si avvale di un nuovo strumento denominato dossier sanitario elettronico (DSE). Per DSE s’intende l’insieme dei dati sanitari in formato elettronico relativi al Suo stato di salute, raccolti in occasione di eventi clinici presenti e passati (ad. es. referti di prestazioni diagnostiche, lettere di dimissione ospedaliera, referti di visite ambulatoriali).

DIRITTI DELL’INTERESSATO

I soggetti cui si riferiscono i dati personali in possesso di Casa di Cura Di Lorenzo hanno il diritto di ottenere in qualunque momento la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’aggiornamento, la rettificazione e l’integrazione (art. 7 del Decreto Legislativo n° 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte al Titolare o al Responsabile.

Il Data Protection Officer (responsabile della protezione dei dati), cui è possibile rivolgersi per esercitare i diritti di cui all'Art. 12 e/o per eveventuali reclami e chiarimenti in materia di tutela dei dati personali, è raggiungibile all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

TIPI DI DATI TRATTATI

i tipi di dati trattati sono di diversa natura. Ne offriamo qui di seguito una descrizione:

  • Dati di Navigazione: i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.
  • Dati forniti volontaramente dall'utente: i dati forniti sono le e-mail e dati personali effettuati online e offline. E-mail:  l’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. Raccolte di dati personali effettuate offline : nel caso in cui la Casa di Cura Di Lorenzo raccolga questo tipo di dati (e.g., moduli cartacei), viene fornita contestualmente una informativa sul trattamento ed ottenuto l’eventuale consenso dell’interessato (ove necessario); ciò vale anche nel caso in cui la raccolta avvenga su form scaricati dal sito Internet  www.dilorenzo.it. Raccolte di dati effettuate online:  in relazione alle raccolte di dati effettuate direttamente sul sito Internet  www.dilorenzo.it  (e.g., contatti, invio curriculum), le informazioni sul trattamento vengono fornite nel contesto della raccolta dei dati, mentre è sempre possibile accedere a questa pagina per esaminare la privacy policy più estesamente intesa. 
  • Facoltatività del conferimento dei dati: Il conferimento di dati è facoltativo ma può risultare indispensabile per usufruire dei servizi offerti anche sul sito www.dilorenzo.it. Ove previsto, è necessario fornire i dati personali richiesti nell'apposito form.
    Il mancato conferimento dei dati può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto.
  • Cookies: nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies (ossia di piccoli file di testo che i siti web utilizzano per immagazzinare alcune informazioni nel computer dell'utente) per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L’uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.
  • Navigazione senza registrazione: la navigazione sul sito www.dilorenzo.it è libera, gratuita e non richiede la registrazione.  La navigazione non è sottoposta a monitoraggio né con riferimento ai siti di provenienza né con riferimento alle pagine visitate.
  • Comunicazione e Diffusione: salvo che sia esplicitamente indicato nelle informative relative a singoli trattamenti, i dati personali raccolti non saranno comunicati a terzi o diffusi.

 

Comitati ed Unità Operative

La Casa di Cura si è sempre messa a disposizione dei suoi utenti, cercando di garantire la massima qualità e trasparenza; per questo, negli anni, sono stati istituiti diversi comitati. Di seguito ne illustriamo le specificità.

 

COMITATO INFEZIONI OSPEDALIERE

E’ attivo dall’anno 2006 il Comitato Infezioni Ospedaliere, diretto da un medico specialista e composto da sanitari di ogni reparto, biologi, infermieri e esperti di sistemi di gestione per la Qualità. Si occupa della rilevazione delle infezioni ospedaliere, del report periodico e della conduzione di apposite riunioni (audit) tese a realizzare azioni di miglioramento per ridurre l’incidenza delle infezioni in ambito ospedaliero.

 

COMITATO DI RISCHIO CLINICO

Fondata nel 2008, è coordinata dalla Direzione Sanitaria in collaborazione con un esperto di sistemi di gestione e regole in ambito sanitario ed è composto da una rappresentanza di tutte le figure professionali ed i reparti/servizi. Si occupa della rilevazione di tutti gli eventi avversi (come ad esempio le cadute accidentali dei pazienti e le reazioni avverse ai farmaci), della redazione di report periodici in base ai quali programmare azioni di miglioramento, redazione di procedure e istruzioni, implementazione di sistemi di gestione per garantire la massima attenzione alla sicurezza di pazienti, visitatori e lavoratori. La Casa di Cura Di Lorenzo è altresì dotata di un modello di gestione del rischio visionabile cliccando su questo link.

 

COMITATO OSPEDALE SENZA DOLORE

Istituito nel 2009 è diretto da un medico Anestesista algologo e da un team di anestesisti e infermieri professionali appositamente formati nel campo della terapia del dolore.

Si occupa della redazione e revisione periodica dei protocolli per la terapia del dolore sia post operatorio che cronico; della rilevazione del dolore in tutti i pazienti operati con adeguamento, volta per volta, di apposita terapia antalgica; di consulenza a tutti i reparti per la terapia del dolore cronico dei pazienti ricoverati;  della rilevazione della la soddisfazione dei pazienti in merito alle procedure di prevenzione del dolore attuate.

 

COMITATO MONITORAGGIO E PREVENZIONE PIAGHE DA DECUBITO

E’ operativo dall’anno 2009 ed è diretto da uno specialista dermatologo ed un Coordinatore Infermieristico, ne fa parte un chirurgo plastico e un team di infermieri professionali appositamente istruiti. Si occupa della formazione del personale, la redazione, revisione e diffusione dei protocolli per la prevenzione e la gestione delle piaghe. Effettua audit annuali per tracciare i percorsi di miglioramento volti a ridurre progressivamente il rischio di insorgenza e peggioramento delle lesioni da compressione, con particolare attenzione all’anziano ricoverato.

Ufficio Relazioni con il Pubblico

Per migliorare l'organizzazione della Casa di Cura e le prestazioni rese, una critica è molto più utile e costruttiva di un elogio. Pertanto, chiunque volesse può presentare osservazioni, segnalazioni o reclami riferiti ad azioni o comportamenti che negano o limitano i diritti o la dignità delle persone, in relazione alle prestazioni eseguite presso la Casa di Cura.
Di seguito presentiamo le modalità.

Nel caso in cui il paziente manifesti la necessità di effettuare un reclamo o una segnalazioneviene indirizzato alla Direzione Generale della Casa di Cura. In alternativa, il reclamo può essere raccolto dal personale di Accettazione, oppure si viene indirizzati alla Direzione Amministrativa per i reclami di tipo amministrativo-organizzativo ed alla Direzione Sanitaria per i reclami di tipo sanitario-assistenziale. La Direzione Generale, o altra funzione da essa nominata, raccoglie il reclamo e lo registra sull'apposito modulo, divisi per mese ed anno di presentazione, al fine di verificarne la fondatezza e di svolgere una piccola indagine sull'accaduto entro 48 ore dal verificarsi dell'evento. A seconda dei risultati la Direzione Generale prenderà gli opportuni provvedimenti tesi alla risoluzione del reclamo. Il risultato finale verrà comunicato al presentatore del reclamo, salvo che abbia espressamente rinunciato a conoscerne l'esito al momento della presentazione dello stesso ed annota l'esito su ciascun reclamo.

Qualora il reclamo riguardi un evento di particolare gravità, la Direzione Generale aprirà una Non Conformità, al fine di approfondire l'indagine sull'accaduto e porre in essere azioni correttive tali da garantire che l'evento non possa ripetersi. Inoltre la puntuale e completa compilazione dei questionari per la rilevazione della soddisfazione dei pazienti è un importantissimo spunto per il miglioramento delle prestazioni, pertanto invitiamo i pazienti a non ometterne la compilazione al fine di stimolare il processo di miglioramento della Casa di Cura.

Saremo grati a chiunque voglia portare il suo contributo, con proposte o suggerimenti, per realizzare una qualità per il cittadino sempre migliore. Nella pagina dei contatti troverete tutte le informazioni utili per poter inviare le vostre proposte, e, per chi lo ritenesse opportuno, in qualsiasi momento può compilare il modulo di reclamo o presentare una segnalazione.